Milano | Parma | London    +39 3404508274   

intro-masto-riduttiva-img-articolo

Quando è davvero opportuno scegliere un intervento di riduzione del seno?

L’intervento di riduzione del seno,  è la chirurgia adatta a te se hai un seno troppo voluminoso e cadente o una forte asimmetria mammaria. 

Questa condizione, sono sicuro, ti procurerà diversi fastidi se non problemi.

  • Dolore alla schiena, soprattutto alla regione cervicale e lombare. 
  • Dolore alla regione mammaria. 
  • Problemi di respirazione.
  • Ulcerazione nella piega sottomammaria e in corrispondenza delle spalline del reggiseno.

Inoltre, non meno importanti:

  • limitazioni nella scelta dell’abbigliamento.
  • Limitazione nello svolgimento di un’attività sportiva, 
  • Disagio nella vita sessuale o anche nella sfera sociale. 

Le cause di un seno pesante e voluminoso sono diverse: fattori genetici, recettività ormonale del tessuto mammario o eccessivo aumento di peso. 

Durante la mastoplastica riduttiva ti riproporzionerò peso e volume del seno attraverso diverse azioni. Comunemente procederò all’escissione del tessuto mammario in esubero, con fissaggio della ghiandola in una posizione più alta con la conseguente ricollocazione del complesso areola-capezzolo in una posizione superiore. 

La riduzione del seno è un intervento relativamente complesso che dà generalmente ottimi risultati, se fatto da chirughi con esperienza in materia ed in strutture idonee.

Riduzione del seno: ma a che età?

Avrai notato che se le problematiche del tuo seno sono di natura ormonale o genetica, il volume si sarà manifestato già nell’età dello sviluppo. Ad ogni modo ti consiglio sempre di attendere almeno la maggiore età, per avere la certezza che il volume non aumenti ulteriormente.

Riduzione del seno: è sempre la soluzione?

Nel concetto di riduzione del seno sta incluso anche il risollevamento. Infatti il grande peso lo ha inevitabilmente fatto scendere, complice la gravità.

Pertanto quando si esegue una mastoplastica riduttiva si esegue sempre anche una mastopessi.

Riduzione del seno: che cicatrici avrai?

A seconda che si tratti di piccole, medie o grandi riduzioni, le incisioni saranno intorno all’areola o scendere verticalmente fino al solco sottomammario e lungo la piega inferiore del seno. Qualsiasi sia la tua situazione, una volta indossato un qualsiasi reggiseno, queste non si vedranno. Inoltre col tempo tendono a sbiadirsi molto.

Riduzione del seno: come sarà il postoperatorio?

La riduzione del seno è un intervento particolarmente invasivo, ma ti assicuro che non sarà molto doloroso. Niente che non si possa risolvere con comuni antidolorifici.

Dopo 48-72 ore potrai già farti la prima doccia e toglierti dal corpo ogni ricordo della chirurgia, ovviamente intendo disegni e residui delle soluzioni antisettiche. Per i punti dovrai attendere due settimane.

Il mio consiglio è di sostenere sin da subito e per almeno un paio di mesi il seno con un reggiseno contenitivo, ma non rigido, per i primi 2 mesi.

Potrai riprendere le normali attività quotidiane più leggere già dopo una settimana, mentre per lo sport dovrai pazientare almeno un paio di mesi. Se lo vorrai, e te lo consiglio, potrai iniziare a camminare già un paio di giorni dopo le dimissioni.

Riduzione del seno: risultati permanenti?

La riduzione del seno dà risultati ottimi e duraturi, ma non permanenti in quanto a forma e posizione. Il tuo seno rimarrà sensibile, come qualsiasi seno, agli agenti esterni: alla forza di gravità, aumento e perdite di peso, gravidanze e al passare del tempo. Per tutte queste situazioni vale il solito, ridondante consiglio: l’uso quotidiano del reggiseno, di giorno e di notte.

 

Condividi

Copia il Link

Copia