Milano | Parma | London    +39 3404508274   

Rinoplastica in Estate: quando puoi andare al mare!

Quando iniziano ad esserci i primi caldi, la mente subito va alle ferie. In questo periodo si ha anche un cambio nell’approccio alla propria immagine.

Ci si inizia a guardare con occhio più critico. Si fanno i primi sacrifici in vista della prova costume.

Non raramente però ciò che fa nascere l’esigenza del cambiamento non riguarda il corpo, ma il viso. Giustificata soprattutto dal fatto che in estate la vita sociale aumenta. E con essa il numero di persone che si incontrano.

Uno dei difetti che maggiormente mi si chiede di correggere è un brutto naso. E anche se lo si ha avuto per tutta la vita solitamente, con l’estate l’esigenza di perfezione diventa tale da rivedere ogni particolare.

Qui vorrei parlarvi del binomio naso-mare o meglio rispondere alla domanda: “Ci si può operare di Rinoplastica in estate?”.

La chirurgia estetica e le stagioni

Vorrei subito chiarire un concetto tanto semplice quanto travisato. La chirurgia estetica è influenzata poco dalle stagioni. Molto meno di quanto si immagini. Pensare il contrario è infatti solo l’ennesima “leggenda metropolitana” di cui questo ramo della medicina è vittima. Se ti interessa smascherare qualche altra falsità ti propongo di leggere:“Chirurgia estetica: i miti e le leggende da sfatare“.

I “nemici” della chirurgia in estate

L’estate richiede qualche accortezza in più per ottimizzare il risultato.

I nemici del post operatorio condotto in estate sono sostanzialmente tre: sole, caldo e sudore. E lo sono perchè influenzano il funzionamento del nostro corpo sia nelle sue normali funzioni sia nei processi di guarigione.

Ovviamente queste tre variabili pesano più o meno a seconda del tipo di chirurgia a cui ci si vorrebbe sottoporre. Cicatrici, gonfiori e lividi sono inevitabili dopo qualsiasi intervento. Ma “le dimensioni contano”. Minore è il loro impatto sul corpo, minori sono le attenzioni necessarie e più breve sarà il tempo richiesto per tornare alla quotidianità.

Valutiamo la rinoplastica in estate

La Rinoplastica è una delle chirurgie maggiormente richieste in generale e non conosce distinzioni di sesso, età e stagione che siano molto rilevanti.

Anche se, di fatto, qualche minima differenza c’è nell’esecuzione di tale intervento tra uomo e donna. Per capire come vari in base al sesso:“Intervento di Rinoplastica per Uomo e Donna a confronto”.

Come anche qualche attenzione in più se ci si sottopone in età avanzata. Menziono questo aspetto nel mio recente libro “Rinoplastica Proporzionata”. 

Tempistiche

Mi viene spesso chiesto anche in prossimità delle vacanze estive. Ma è veramente fattibile? La risposta è certamente affermativa, pur con alcune importanti considerazioni da fare.

  • Se ci si vuole crogiolare al sole già nell’agosto dello stesso anno, allora meglio non temporeggiare e operarsi almeno un mese prima. Quindi possibilmente entro il mese di giugno o la prima parte di luglio al massimo.  Oppure accettare per un’altra estate il proprio profilo ed intervenire a settembre in modo che il risultato sia completamente assestato per l’estate successiva.
  • Se invece ci fosse l’idea di godersi le ferie in tutto relax, ma lontano dai “nemici” citati prima, esposizione al sole in primis,  allora si può procedere anche nel mese di luglio o agosto senza alcun problema.

Per coloro che realizzano “troppo tardi” di non sopportare più il proprio naso,  mi sento di ricordare che esiste un trattamento di medicina estetica molto valido: il Rinofiller. In questo caso i tempi di attesa per mare e sole sono di una semplice giornata o due. Poi via libera. Ottima soluzione quindi, anche se non applicabile a tutti i nasi.

Te ne parlo meglio qui:“Come rifarsi il naso con il filler?”.

Tempi di guarigione

Questa chirurgia, insieme a liposuzione, otoplastica, blefaroplastica e facelift, permette già dopo un mese di godere a pieno delle proprie vacanze.

    • Le cicatrici, laddove necessarie, sono piccole e poco esposte.
      • Nella Rinoplastica aperta in particolare, si limitano a una singola in corrispondenza della base della columella, lembo di pelle tra le due narici. Piccolissima e nascosta, quindi.
      • Nella Rinoplastica chiusa, sono invece inesistenti.
      • In entrambe le varianti, che puoi approfondire qui:”Rinoplastica aperta o chiusa?”,c’è comunque la possibilità di altre cicatrici ai lati delle narici, qualora le si voglia cambiare dimensione, ma sono casi numericamente minori.
        • In ogni caso sono anche qui piccole e poste in aree soggette, al più, alla mimica facciale. Non limitano quindi le attività fisiche. Via libera a giochi e bagni.
        • Sono ormai cicatrizzate alla perfezione, ma ancora delicate. Dovranno quindi essere tutelate con prodotti appositi a protezione totale, 50 +. E ovviamente non esposte nelle ore più calde. “Regola aurea” per tutto il corpo e per qualsiasi persona operata o no, del resto.
    • I lividi intorno agli occhi sono invece una variabile in parte controllabile con applicazioni fredde e tenendo il capo elevato nelle prime 24 ore. Tuttavia, qualora fossero evidenti, si consiglia di attendere almeno un paio di settimane, a volte tre, prima di un esposizione solare che deve essere comunque non eccessiva.
    • L’edema, ovvero il gonfiore, è forse l’aspetto che ci mette più tempo a risolversi. Ma, anche qua, utilizzando lo stesso stratagemma del ghiaccio appena visto, la posizione elevata del capo ed evitando sforzi fisici prematuri, si può limitare molto.

Per maggiori informazioni su come gestire il post operatorio, indipendentemente dal periodo dell’anno:“Cosa fare e non fare post intervento di Rinoplastica”.

Se ti può interessare avere una visione generale di questa chirurgia oggi:“Interventi Chirurgici al Naso: il punto della situazione”.

Rinoplastica in Estate? Perchè no?

Questa, come altre “piccole” chirurgie, possono essere fatte in qualsiasi periodo dell’anno, estate compresa. Ciò che le può far rimandare è solo la disponibilità o meno a scendere a compromessi con le attività del quotidiano.

Se poi l’idea di rilassarti al riparo dal sole e dal caldo, non ti sembra una privazione insormontabile, allora ti si apre la possibilità di arrivare a settembre con un nuovo profilo operandoti anche a luglio inoltrato.

Per qualche informazione in più ti rimando a: “Scopri tutto sulla Rinoplastica”.

Se invece preferissi parlarne con me per una valutazione più personalizzata prima di decidere, contattami.

Condividi

Copia il Link

Copia