Milano | Parma | London    +39 3404508274   

intro-rinoplastica-img-articolo

Cosa fare e non fare post intervento di Rinoplastica

Eccoci al giorno della rinoplastica. Il giorno in cui cambierai il tuo naso.

Sarà un naso diverso, che ti permetterà di vivere diversamente. Basta con gli imbarazzi quando sarai in mezzo alle persone, senza difficoltà a metterti di profilo. Fare foto e selfie non sarà più un problema.

Tuttavia, per ottimizzare tutto questo, sarà fondamentale non solo sottoporsi all’ intervento. Ma anche prestare molta attenzione e cura a quello che è il periodo post rinoplastica. Cosa fare e cosa non fare in questo periodo sarà di estrema importanza.

Alcuni cenni sulla rinoplastica

  • La chirurgia dura circa tra i 60 e 90 minuti in media, a seconda che si esegua la rinoplastica o la rinosettoplastica.
  • Si esegue solitamente in regime di Day Hospital.
  • Ci saranno dei tamponi nasali. Sicuramente nella rinosettoplastica. Probabilmente, ma non necessariamente, nella rinoplastica.
  • Essi sono garze impregnate con sostanze oleose che ne facilitano notevolemente la rimozione e soprattutto rendendola indolore. Essa avviene il giorno stesso oppure il giorno dopo a seconda dei casi.
  • Similmente alla rimozione dei tamponi, anche la rinoplastica è tipicamente un intervento minimamente o per nulla doloroso. Per approfondire l’argomento “dolore” puoi leggere:“È doloroso l’intervento di Rinoplastica?”o anche “Quanto è doloroso rifarsi il naso? Tutte le verità sulla rinoplastica”.

Cosa non fare nel periodo post rinoplastica: prime 24 ore

Ecco le indicazioni di come comportarsi durante le prime 24 ore successive all’intervento di rinoplastica. In generale sono da evitare quelle situazioni che potrebbero aumentare l’afflusso di sangue alla parte alta del viso. Aumentando il gonfiore ed i lividi successivamente.

  • Non abbassare la testa o stare in posizioni tali per cui la testa debba trovarsi al livello del torace o più in basso.
  • Non dormire in posizione orizzontale ma con la parte superiore del corpo elevata. Idealmente si dovrebbe stare semiseduti.
  • Non dormire su un lato. Questo genererebbe un gonfiore molto più accentuato nel lato di appoggio.
  • Evitare di alterare il proprio umore. Arrabbiarsi in questa fase non è consigliabile perché causerebbe un aumento della pressione sanguigna. La quale potrebbe essere causa di sanguinamenti ed aumentato gonfiore.

Cosa invece si può fare nelle prime 24 ore del periodo post rinoplastica

Cercare di riattivarsi da subito o facendo attività che però siano di impegno fisico trascurabile. Quali:

  • leggere;
  • guardare la televisione;
  • usare computer;
  • attività col cellulare;
  • è ammesso, per chi lo volesse, uscire di casa e prendere una boccata d’aria.

Cosa non fare nel periodo post rinoplastica: prima settimana

Appena dopo le prime 24 ore post rinoplastica è quando vedrai l’aspetto peggiore del viso dopo l’intervento in termini di gonfiore e lividi periorbitari. Nulla di cui essere preoccupati poiché:

  • da questo momento andrà solo a migliorare.
  • Non è associato ad alcun dolore particolare.

Vediamo allora cosa non fare in questa settimana:

  • starnutire col naso. Farlo, se necessario, attraverso la bocca in modo da ridurre la pressione che altrimenti sarebbe concentrata nel naso. E potrebbe causare sanguinamenti.
  • Per la stessa ragione si sconsiglia di soffiare il naso. Si può semplicemente asciugare le narici se necessario.
  • Evitare di assumere posizioni in cui la testa sia bassa, come spiegato per le prime 24 ore. 

Cosa poter fare nel periodo post rinoplastica: la prima settimana

 In questa prima settimana è permesso e consigliato aumentare le attività e, progressivamente la loro durata. In particolare:

  • Passeggiate anche più lunghe, avendo l’accortezza di proteggere il viso dall’esposizione solare tramite cappelli ed occhiali da sole da applicare sopra la placchetta rigida che ricopre il naso. Buona norma anche mettere del protettore solare nelle aree coi lividi, pur coperte dagli occhiali.
  • Si possono incrementare le attività esposte nel precedente paragrafo.
  • Per chi può svolgere un lavoro da casa al computer, è sicuramente fattibile. Con orari giornalieri progressivamente crescenti.
  • Lavaggi giornalieri di entrambe le narici con una soluzione salina (o fisiologica).

Cosa poter fare nel periodo post rinoplastica: seconda settimana

Alla fine della prima settimana verranno rimossi i punti ed i lividi. Applicherò poi dei cerottini sul dorso del naso da tenere per altri 5-7 giorni.

Ci saranno ancora i lividi periorbitari che impiegano circa due settimane a riassorbirsi.

  • In questa settimana potrai riprendere un lavoro d’ufficio, se farti vedere con dei cerottini ed un residuo di lividi non rappresentasse un problema.

Ma anche un lavoro moderatamente fisico.

  • Puoi iniziare a dormire in una posizione più orizzontale ed anche girarti di lato. 

Cosa non fare nel periodo post rinoplastica nella seconda settimana

  • Lavori fisicamente impegnativi.
  • Qualsiasi sport. Sono solo ammesse camminate che possono anche essere lunghe.

Cosa poter fare nel periodo post rinoplastica: fino al primo mese

La guarigione ormai è ben avviata. In questa fase si ritorna progressivamente alla normalità. In particolare:

  • Si riprende il proprio impiego per la maggior parte dei lavori. E’ da prestare attenzione a quelli molto impegnativi fisicamente, che implichino il sollevamento di grossi pesi. Consiglio di riprenderli dopo 3-4 settimane.
  • E’ importante massaggiare giornalmente il naso come ti verrà suggerito. Per avere un’idea:“Come massaggiare il naso dopo l’intervento di rinoplastica?”.

Cosa non devi fare nel periodo post rinoplastica: fino al primo mese

E’ importante seguire le indicazioni e sapere cosa non fare durante il primo mese post rinoplastica. Sarebbe un peccato rischiare di compromettere qualcosa a questo punto.

  • In queste settimane è ancora molto importante evitare attività fisiche intense. Pertanto lo sport, soprattutto quando molto impegnativo, è sconsigliato.

Cosa poter fare nel periodo post rinoplastica: i primi tre mesi

 Dopo il primo mese ormai si è tornati nella normalità. Quindi sostanzialmente è permesso quasi tutto.

  • Lo sport, anche intenso, può essere ripreso con carichi progressivi dopo le prime 4 settimane.
  • Importante pure continuare con i massaggi al naso, un paio di volte al giorno.

Cosa invece non devi fare nel periodo post rinoplastica: i primi tre mesi

 Come detto, si può realmente fare tutto. O quasi. Aggiungerei infatti una piccola limitazione a quelle che sono le attività fisiche intense:

  • Eviterei in questa fase quegli sport in cui lo stretto contatto fisico possa portare con buona probabilità ad importanti traumi facciali. Sicuramente sport di combattimento oppure rugby. Farei anche molta attenzione anche a calcio e basket. Un trauma nasale in questa fase porterebbe ad una più facile frattura delle ossa nasali.

La rinoplastica è un intervento che realmente può cambiarti la vita. I benefici in termini di come ti relazioni con il prossimo sono indubbi. Una maggiore sicurezza ed autostima sono infatti tra gli aspetti più descritti dai pazienti dopo l’intervento.

Per ottenere il risultato migliore possibile, il grosso del lavoro sta giustamente sulle spalle del chirurgo.

Tuttavia, come abbiamo visto, gli accorgimenti dopo l’intervento, vale a dire cosa poter fare e cosa non fare nelle ore, giorni e prime settimane post rinoplastica sono altresì importanti per ottimizzare il risultato.

Determinare il naso adatto al proprio viso potrebbe non semplice e scontato. Per avere un’idea del giusto percorso ti consiglio:“Intervento di Rinoplastica: come scegliere il naso che vorresti?”.

Se volessi unlteriori informazioni su questo affascinante intervento: “Scopri l’intervento di Rinoplastica!” non hai che da contattarmi.

 

Condividi

Copia il Link

Copia