Milano | Parma | London    +39 3404508274   

Botox vs Fillers: la differenza

Il valore dato alle singole parti del corpo cambia con il cambiare delle epoche storiche. Non è così per il viso, ritenuto da sempre un aspetto molto importante perchè una persona si possa definire attraente.

Più che il viso in sè sono le proporzioni delle varie parti tra loro, nonchè  la qualità della pelle a definire l’effetto in chi guarda. Ecco perchè, spesso, anche in giovane età si valuta di apporvi qualche modifica per renderlo più bello.

Tali “piccole migliorie” sono solitamente fatte con dei trattamenti estetici. A differenza della chirurgia, infatti, non necessitano di alcun pre e post “operatorio”. Al più qualche minima attenzione nelle ore che seguono l’applicazione.

Sebbene oggi molto diffusi, spesso si tende a fare una buona confusione su quale trattamento o sostanza serva per ottenere il risultato richiesto. Facciamo chiarezza analizzando la differenza tra filler e botox, i due trattamenti maggiormente richiesti.

Fillers Vs Botox

  • I Fillers sono una grande famiglia di sostanze la cui peculiarità è dare volume nella parte in cui vengono iniettati.
  • Il Botox è invece una sostanza capace di inibire la contrazione muscolare “lisciando” la pelle che li ricopre.

Sono dunque estremamente differenti fra loro, e non solo per l’effetto finale. Ma vediamo prima i punti comuni.

I punti comuni

  • Sono trattamenti estetici ambulatoriali.
    • La loro applicazione avviene in circa 15 minuti.
    • Non necessitano di anestesia, al più si può utilizzare una crema anestetizzante in loco.
    • Non hanno limitazioni importanti nel post trattamento.
  • Hanno un costo decisamente inferiore rispetto alla chirurgia, anche se non si possono ovviamente ottenere gli stessi risultati.
  • Hanno una durata limitata, vanno dunque reiterati nel tempo.
    • Parliamo di una media tra i 4 e i 12 mesi.
  • Sono modulabili, quindi si possono ottenere cambiamenti appena percettibili, come risultati più “strutturati”.
  • Sono solitamente dedicati alle correzioni estetiche del viso, anche se entrambi possono avere anche altre applicazioni in altre branche della medicina.

Il Botox

  • Il Botox o tossina botulinica o botulino, è una proteina neurotossica prodotta dal batterio Clostridium Botulinum.
  • Ha la sorprendente capacità di immobilizzare il muscolo in cui è iniettato. Parliamo ovviamente di un effetto momentaneo e mai totale.
    • Dura, mediamente, intorno ai 4-5 mesi.
    • Questo evita alla pelle che ricopre le fasce muscolari di piegarsi ad ogni movimento prevenendo il formarsi delle rughe dinamiche. Quelle che sono anche dette “rughe d’espressione”.
  • Viene utilizzato sostanzialmente per la parte alta del viso:
    • rughe della regione frontale;
    • rughe tra le sopracciglia, nella regione glabellare;
    • rughe cosiddette zampe di gallina attorno agli occhi;
    • rughe sui lati delle pareti nasali;
    • Può anche essere utilizzato per un blando lifting del sopracciglio. Per approfondire:“Lifting con il Botox per alzare le sopracciglia cadenti”.
  • Può essere la soluzione anche per altre zone limitrofe, con risultati accennati e qualche rischio in più:
    • su un sottile muscolo del collo chiamato platisma, responsabile delle bande platismali;
    • sui muscoli del mento;
    • su alcuni muscoli attorno alla bocca.
  • L’effetto si vede in toto dopo 3/6 giorni.

I Fillers

Sono diverse le sostanze che possono essere iniettate per dare volume alle varie parti, solitamente del viso.

Il loro nome deriva dal verbo “to fill”, ovvero riempire proprio perchè l’effetto riempitivo è la loro caratteristica primaria.

Esistono diverse sostanze che si dividono in riassorbibili,  semipermanenti e permanenti. Questi ultimi si sono fortunatamente ormai quasi estinti, visto l’alto tasso di complicanze a cui sono associati. Ad oggi le molecole piú utilizzate sono:

  • Acido Ialuronico. Il più usato, il più versatile e anche la mia scelta principale.
      • A seconda della marca e della composizione può avere un semplice effetto rivitalizzante, volumizzante, sino a ricreare una struttura .
      • La durata fluttua dai 4 ai 12 mesi, sostanzialmente a seconda del fine e della densità. E’ sempre completamente riassorbibile.
  • Idrossiapatite di Calcio, meglio conosciuto come Radiesse.  Anch’esso ottimo prodotto.
      • Meno efficace  per dare volume. Riesce però a stimolare il collagene e dura sino ai 18 mesi.
      • Utilizzato anche come rivitalizzante quando più diluito.
  • Acido Polilattico o Sculptra. Usato per lo più come stimolante e meno  per dare volume.
      •  l’effetto di tonificazione ed ispessimento del derma ottenuta grazie al nuovo collagene, viene percepita anche oltre l’anno.

I riempitivi sono utilizzati soprattutto nella parte bassa del viso, dagli occhi in giù. Con alcuni utilizzi anche sulla fronte.

Le zone in cui sono maggiormente utilizzato sono:

  • Labbra e rughe di contorno: nasolabiali, codice a barre (le piccole rughette tutt’intorno alla bocca) e marionetta (quelle che dagli angoli della bocca scendono al mento)
  • Punti ossei del viso: mento, zigomi e mandibola. Qui si utilizza una densità alta che permette di dare struttura e sottolineare lineamenti un po’ piatti e sfuggenti.
  • Della stessa densità è il filler usato per modificare il contorno del naso (rinofiller).
  • Per avere poi qualche idea in più sulla loro duttilità d’utilizzo:
  • L’effetto è istantaneo, ma un pò accentuato da un normale lieve gonfiore. Passerà tanto velocemente quanto prima si applica del ghiaccio.
    • Per avere un’idea: “Cosa non fare dopo il Filler alle Labbra?”. (link di un articolo non ancora uscito)

Botox vs Fillers: la differenza

Abbiamo quindi visto che chiedere la differenza tra filler e botox, in realtà, è un quesito mal posto. Avendo essi finalità e modalità d’azione diverse. Detto ciò, è chiaro che entrambi sono sicuramente dei protagonisti della Medicina estetica attuale. Due vie percorribili sia singolarmente che in combinazione per un risultato più completo.

Se vuoi approfondire il tema Medicina estetica, ti consiglio di leggere la sessione del mio sito dedicata: “Scopri i trattamenti viso” o più nello specifico: “Trattamenti oltre la chirurgia estetica a seconda della forma del viso”.

Se invece pensi di non riuscire a districarti fra le proposte, contattami, ti guiderò verso il trattamento a te più consono.

Condividi

Copia il Link

Copia