Milano | Parma | London    +39 3404508274   

3 rimedi per tonificare interno delle braccia

Come tonificare l’interno delle braccia? I 3 rimedi più efficaci

Tra le chirurgie di cui meno si parla, ma che hanno un forte impatto migliorando nettamente la vita di chi vi si sottopone, c’è la Brachioplastica. Ovvero l’eliminazione dell’inestetismo della pelle in eccesso nella parte interna delle braccia. Quel difetto meglio conosciuto come “tendina” o “ala di pipistrello”.

Molti pazienti, di ambo i sessi, lamentano l’impossibilità di vestire canotte, smanicati o abiti con scolli particolari. Ancor di più l’impossibilità di stare in costume. Sino ai casi più gravi, la prospettiva di avere dolore per le piaghe create dalla frizione della pelle del braccio con quella del costato.

La chirurgia non è ovviamente la sola soluzione per tonificare l’interno delle braccia. Vediamo allora come farlo con e senza chirurgia.

Chi può aver bisogno di tonificare l’interno delle braccia?

Questo inestetismo è in realtà piuttosto comune. E chi lo riporta rientra solitamente in quattro categorie piuttosto differenti sia per entità del problema, che per soluzioni attuabili.

  1. Donne e uomini giovani. La portata del problema è lieve, dovuta sostanzialmente alla mancanza di compattezza di pelle e tonicità muscolare.
  2. Donne e uomini più avanti con l’età. Il problema tende ad accentuarsi . E’ sicuramente antiestetico, ma non ancora “invalidante”.
    1. La pelle delle braccia, come accade per tutto il corpo, perde elasticità con il passare degli anni. A sua volta tutto questo fa in modo che essa subisca sempre più la forza di gravità. Che, con la sua azione, ne accelera l’invecchiamento. Un circolo vizioso, insomma.
    2. Discorso similare accade per la muscolatura che, se non allenata, perde tono più facilmente che in giovane età.
  3. Donne e uomini di qualsiasi età, ma con un passato comune: una perdita di peso importante in un lasso di tempo più o meno breve.
    1. Ex obesi che hanno perso generalmente dai 25-30 kg in su.
    2. Donne incinte che non hanno saputo controllare il peso durante la gravidanza. In merito ti consiglio anche: “I 3 trattamenti estetici per il Corpo dopo una gravidanza”.

In questo terzo gruppo, solitamente le braccia sono solo una delle parti da rimodellare. Facilmente ci saranno anche l’interno cosce, i glutei, l’addome, il seno e il viso. La pelle svuotata eccede insomma su tutto il corpo.

A ognuno la propria soluzione

Ovviamente, come per ogni inestetismo estetico, anche per tonificare l’interno delle braccia, ci sono diverse soluzioni.

“Prevenire”

Serve in tutti i campi della vita, perchè non per la nostra bellezza?

Come abbiamo visto poc’anzi, le braccia flaccide sono dovute a mancanza di tono e compattezza di pelle e muscoli. Serve allora approcciare uno stile di vita sano sin dalla più giovane età, per rimandare e limitare il problema. Ricordiamoci che non ci accorgeremo mai di cambiare da un giorno all’altro. Tuttavia, a distanza di anni, il conto si presenterà più o meno salato. A quel punto sarà tardi per “prevenire”.

Bisogna quindi mangiare sano e bere abbastanza. Sembra una banalità, ma la pelle si nutre attraverso ciò che introduciamo nel nostro corpo. Anche i muscoli, una volta stimolati con l’allenamento regolare,  crescono e si tonificano solo se correttamente alimentati.

    1. In poche parole, per una buona pelle, contenitore del nostro corpo, ma anche organo più esteso, è bene non farsi mai mancare alimenti:
      • ricchi di antiossidanti. Quindi frutta, verdura, oli vegetali.
      • Ricchi di acqua, ma non dimenticare anche di bere, siamo per 2/3 composti da acqua. Se ti interessa questo tema:“Benefici e ragioni per bere acqua”.
      • Ricchi di minerali, essenziali soprattutto per il sottocute. Potassio, Selenio e Zinco donano elasticità e compattezza alla pelle.
      • Ricchi di proteine, mattoni essenziali per i muscoli.
    2. Evita invece:
      • alcool.
          • Non fa altro che disidratarti velocemente.
          • Introduce nel tuo corpo anche “calorie vuote”, ovvero senza alcun nutrimento
      •  Fumo.
          • In primis rovina visivamente la pelle rendendola spenta e opaca.
          • Favorisce la formazione delle rughe. E non solo quelle attorno alla bocca per la suzione della sigaretta..
          • Riesce a modificare il tessuto connettivo riducendo elastina e collagene.
      • Esposizione al sole. I raggi solari fanno bene, ma vanno limitati sia per tempo di esposizione che per momenti della giornata.

Iniziare sin dalla giovane età con prodotti quali creme e sieri per nutrire ulteriormente la pelle tenendola il più elastica possibile.

“Combattere”

Se il problema è già comparso, allora non si può che correre ai ripari. Tonificare l’interno delle braccia non è poi così difficile.

  1. Bisognerà subito fare quanto detto sopra: buona alimentazione e limite ai “vizi”, coscienti però che avrà un impatto di molto minore rispetto ad averlo fatto come manovra preventiva.
  2. Bisogna cercare di ridare tono alla parte in causa.
    1. La pelle purtroppo non può essere aiutata oltre a quanto detto sopra. Esistono trattamenti di medicina estetica utili, ma mai risolutivi.
    2. Per la muscolatura è più semplice: basta fare dell’esercizio fisico finalinalizzato al problema.
      1. Uno sport aerobico potrà aiutare a diminuire l’adipe in generale. La perdita di grasso deve però essere lenta e progressiva, mai brusca.
      2. Da aggiungere a essa esercizi mirati con carichi progressivi contro una resistenza (pesi, elastici esercizi a corpo libero), unico modo per tonificare e dare una forma migliore al braccio.

“Risolvere”

Se invece le “braccia ad ali di pipistello” fossero  il risultato di forti cali di peso, l’unica soluzione diventerebbe la chirurgia. Ovvero la Brachioplastica.

  • Il lifting alle braccia si propone di eliminarne la pelle in eccesso.
  • Può essere combinata a una lipsuzione per correggere anche eventuali residui adiposi.
  • E’ una chirurgia che si può accompagnare ad altre con medesimo fine, ma che interessano altre parti del corpo. Se la causa è una forte perdita di peso, probabilmente il problema della pelle in eccesso e degli accumuli di grasso riguarderà anche altre parti del corpo. Per valutare anche altre soluzioni: “Intervento di Lipoaspirazione vs Body Contouring”.
  • La chirurgia avviene in sedazione più locale o talvolta anche in anestesia generale.
  • Le dimissioni possono avvenire in giornata, ma il chirurgo può ritenere necessaria una notte in clinica.
  • Le incisioni e dunque le seguenti cicatrici sono solitamente nella piega bicipitale e ascellare.
    • La lunghezza cambia in base al tipo di intervento richiesto, diventando anche piuttosto evidenti lungo la parte interna del braccio.
    • C’è anche da dire che la pelle in questa area è molto delicata e tende a cicatrizzare con più difficoltà rispetto ad altre. La cicatrice tende più facilmente ad allargarsi. Ciò significa maggiori accortezze ed evitare eccessive tensioni nell’area, soprattutto nelle prime 6-8 settimane.
  • Al termine possono essere messe delle guaine contenitive per evitare gonfiori, aiutare a tenere ben serrati i bordi della cicatrice e la pelle a riposizionarsi al meglio.
  • Nelle 48 ore seguenti alla chirurgia è preferibile che il paziente tenga le braccia sollevate per limitare la pressione sanguigna nell’area.
  • Dopo i primi due giorni, si potrà riprendere la propria routine, ma sempre ponendo attenzione a non sollecitare troppo le braccia, come appena detto.
  • Il ritorno a un impiego sedentario è possibile dopo almeno una settimana.
  • Lo sport che coinvolga le braccia mai prima dei due mesi.

Conclusioni su come tonificare l’interno delle braccia

Come vale per tutte le problematiche di salute, prevenire è sempre la soluzione migliore. Se questo non è stato fatto, e non si ancora in tempo per correre ai ripari, la soluzione rimane solo la Brachioplastica.

Questa chirurgia dà ottimi risultati, ma le cicatrici possono essere un ostacolo mentale da affrontare. Tuttavia, chi vi arriva dopo una grande perdita di peso  le accetta di buon grado.

Se le braccia sono il tuo problema o anche solo il tuo punto debole e vorresti rimediare, ti consiglio di leggere anche: “Una panoramica sull’intervento di Lifting alle braccia”.

Se invece preferisci un consulto dedicato, chiamami, vedremo insieme come affrontare il tuo caso.

Condividi

Copia il Link

Copia