Milano | Parma | London    +39 3404508274   

rinoplastica-naso-img-articolo

Rinofiller e punta del naso grossa: tutti i miei consigli

Eccoci arrivati a parlare del rinofiller. Con particolare riferimento ad una punta del naso grossa. Appartiene alla famiglia dei trattamenti estetici riempitivi ed è il procedimento di medicina estetica del momento. Quello del quale si discute di più. Forse anche tu ne avrai sentito parlare. Se così non fosse, ti invito a leggere: “Scopri la rinoplastica non chirurgica, grazie al filler per il naso”. Al contrario, ti può essere sembrato di capire che esiste un procedimento ambulatoriale che in pochi minuti cambia la forma del naso senza alcuna chirurgia. Ed il tutto in una decina di minuti. Detto così pare quasi un sogno. Fantastico!.. Ma le cose stanno veramente così?

Rinofiller, qualche dettaglio in più…

  • Perché tu possa capire meglio, ti devo prima spiegare in cosa consiste il procedimento.
  • Esso un si esegue iniettando un filler o riempitivo in uno spazio sottocutaneo del naso, appena sopra quella che è la struttura portante osteo-cartilaginea. Ovviamente non a caso, o su tutto il naso, ma in aree ben precise.
  • In zone per le quali il filler iniettato permetta una modificazione della forma del naso, acconsentendo il realizzarsi di un nuovo profilo.
  • In questo modo si appianano le gobbette. Oppure si agisce sulla punta definendola meglio ed alzandola.

Rinofiller, chi sì e chi no…

Ma vale per tutti? E’ una possibilità alla portata di tutti? La risposta a questa domanda è sicuramente no. Ed è importante che questo concetto sia chiaro. Non dipende  dalla volontà del paziente di voler scegliere questo trattamento rispetto alla chirurgia. Ma solo dalla sua anatomia di partenza. In altre parole, il paziente può certamente esprimere questo desiderio. Sta poi al medico confermare o meno che tale scelta sia o meno appropriata.

E quali sono le caratteristiche di un naso per il quale il rinofiller possa essere consigliato? Vediamole:

  • Siccome il trattamento consiste nell’iniettare un riempitivo, e quindi un volume, è importante che il naso abbia un volume complessivo moderato. Non si addice a nasi grandi in partenza, insomma.
  • E’ infatti un trattamento estetico puramente additivo.
  • A differenza dell’intervento di rinoplastica che invece tende ad essere, solitamente,  una procedimento riduttivo. Cioè si tolgono complessivamente dei volumi, oltre che ridistribuirli diversamente.
  • Ma anche, benchè molto più raramente, additivo (se ne aggungono grazie all’uso di innesti di cartilagine).

Stabilita questa differenza principale c’è da considerare un altro aspetto importante che è lo spessore della pelle. Esso potrebbe rappresentare un fattore limitante. Infatti quando la pelle è spessa di solito il naso non ha una buona definizione poiché essa va a smussare le forme della struttura osteocartilaginea sottostante.

  • Mettere il filler in questa condizioni, anche se il naso complessivamente non è grande, potrebbe non essere una buona idea.
  • Infatti ci potrebbero volere più volumi per dare una differenza apprezzabile nella forma e questo potrebbe rendere il naso troppo grande alla fine. Anche se di forma modificata.

Questo concetto  si applica molto bene anche all’intervento di rinoplastica, del resto. Infatti chi esegue questo intervento ben sa che cambiare le forme di un naso con pelle spessa è impresa notevolmente più ardua.Per avere qualche informazione in più: “Introduzione all’intervento di Rinoplastica”.

Modificare una punta del naso col rinofiller: è possibile?

  • Detto tutto questo, cerco ora di darti una risposta qualora mi chiedessi quale sia la funzione del  rinofiller nel  modificare solamente la punta.
  • Il rinofiller sulla punta del naso viene applicato per raggiungere primariamente due obbiettivi.
  1. Il primo è quello di dare alla punta una certa definizione. E questa definizione ha molto a che fare con l’area di transizione che sta tra il dorso e la punta stessa. A questo livello la linea del contorno del dorso dovrebbe leggemente alzarsi (in modo quasi impercettibile) andando a definire la punta. E’ questa una regione molto importante in rinoplastica che si chiama, mutuando un termine inglese, “supratip break”. Tradotto letteralmente, rottura sopra la punta.
  2. L’altra correzione che si può eseguire abbastanza efficacemente è il rialzamento della punta.

Aumentiamo il grado di difficoltà: rinofiller e punta del naso grossa…

Vengo ora invece al caso in cui dovessi trovarmi di fronte ad una richiesta di correggere una  punta del naso grossa col rinofiller. Ci possono essere tre situazioni:

1. Punta del naso grossa dovuta ad una pelle spessa. Supponiamo di essere nel caso in cui un naso con tale tipo di pelle non sia molto voluminoso (infatti, se lo fosse, sarebbe controindicato il  rinofiller).

  • Ebbene, non sarebbe per nulla facile  dare alla punta una definizione per la ragione di cui sopra: ci vuole molto prodotto perché un qualche effetto sia visibile. E questo potrebbe generare un volume complessivo troppo imponente, peggiornado addirittura il quadro generale.
  •  L’unica cosa che si può realmente valutare in questa categoria  è il rialzamento della punta.

2. Rinofiller in una punta del naso grossa per via di cartilagini ben sviluppate ma con pelle di spessore moderato e volume complessivo del naso contenuto

  • In una situazione del genere, tra le tre la migliore, col rinofiller, oltre al rialzamento della punta come nel caso precedente, si può valutare anche un certo rimodellamento della punta.

3. Punta del naso grossa a causa di di cartilagini ben sviluppate,  pelle di spessore moderato ma volume complessivo del naso importante.

  • Cadiamo qui nel caso di naso troppo grande e quindi il rinofiller non dovrebbe nemmeno essere considerato o proposto. L’unica opzione seria è la rinoplastica.

Ti do un ultimo accenno al filler che prediligo. Ce ne sono vari, di varia composizione e marca. Per un aumento strutturale come questo è fortemente consigliabile usare dei filler che abbiano una buona consistenza e durata maggiore. Ideali appunto per aumenti di volume del viso strutturali (es. zigomi, mandibola, mento). Per questa finalità  mi sto affidando  principalmente a “ Voluma” di Allergan.

Come avrai capito, il rinofiller è un trattamento utile, ma molto specifico. Se vuoi sapere qualcosa in più sui trattamenti di medicina estetica ti consiglio: “I Filler, detti anche riempitivi: scopri tutto quello che c’è da sapere!”. E sevuoi sapere se è  adatto a te, non esitare a contattarmi.

 

Condividi

Copia il Link

Copia