Milano | Parma | London    +39 3404508274   

approcci-chirurgici-img-articolo

Rimedi anticellulite: Velashape o Liposuzione?

Uno degli inestetismi che più affligge la donna di ogni età, razza e latitudine è una alterazione della pelle che la fa sembrare vagamente simile alla buccia di un’arancia. Ti sto parlando di quella che è notoriamente conosciuta come cellulite.

L’impatto sociale è notevole. E’ un problema che sicuramente influisce in modo determinante nello stile di vita e nel modo di abbigliarsi della donna. Si cerca di nasconderla in ogni modo, in particolare in estate, in contesti balneari.

La richiesta per porvi rimedio è quindi sempre molto frequente. Si spera a volte che una liposuzione possa eliminare la cellulite.

Altre volte mi si chiede invece se un qualche trattamento non chirurgico possa essere risolutivo. Quale, per esempio, il Velashape. Vediamo qual’è l’approccio più seguito, ammesso che ve ne sia uno.

Cosa è la cellulite ?

  • La cellulite è un aspetto della pelle in cui il cuscinetto adiposo sottostante appare puntellato da varie depressioni, più o meno visibili. Simile appunto all’aspetto di una buccia d’arancia oppure, meglio ancora, a quello di un materasso.
  • Le aree classiche in cui appare sono principalmente le cosce ed i glutei.
  • Tipicamente la vediamo molto diffusamente nelle donne, anche se è possibile negli uomini, seppur molto più raramente.
  • Può insorgere già dalla pre-adolescenza oppure più avanti, durante l’età adulta.

Anatomia della cellulite

L’anatomia del tessuto adiposo in un area di cellulite ha un aspetto particolare. Sono infatti presenti dei tralci fibrosi verticali che uniscono la cute con le strutture più fasciali più profonde, appena sopra i muscoli.

Il tessuto adiposo appare essere quindi diviso in vari macrolobuli da questi setti fibrosi.

Negli uomini questi setti fibrosi non sono orientati perpendicolarmente rispetto alla superficie cutanea ma in forma intrecciata (detta “crisscross”). Questa è verosimilmente una delle ragioni principali per cui non si vede, o comunque molto raramente, negli uomini.

Possibili cause

Stante l’anatomia del grasso appena citata, la ragione per cui si forma la cellulite non è stata ancora del tutto chiarita completamente.

Ci sono varie e valide teorie a supporto. Probabilmente più di una agendo contemporaneamente.

  • Sicuramente gli ormoni estrogeni hanno un qualche impatto. Come abbiamo visto, è un problema tipicamente femminile. Ed ha degli apici in situazioni di accresciuti livelli di estrogeni (pubertà, gravidanza, allattamento, ciclo mestruale, terapie estrogeniche).
  • Un aumento di tessuto adiposo andrebbe a sua volta a creare più tensione dentro i macrolobuli di grasso di cui sopra. Anche qui peggiorando l’aspetto della cellulite. Pertanto il tipo di dieta e la mancanza di attività fisica apportano il loro bel contributo.
  • Una ridotta ossigenazione tissutale dovuta ad un ridotto afflusso e deflusso sanguigno. Quindi una poco efficiente vascolarizzazione che potrebbe causare un aumentato deposito di fluidi nello spazio interstiziale.
  • Un alterato flusso linfatico che, rallentato, causa un ritardo nel drenare i liquidi nello spazio interstiziale tra le cellule adipose.
  • Tali fluidi in eccesso, oltre a peggiorare a loro volta il flusso linfatico e vascolare (circolo vizioso), potrebbero essere alla base di una infiammazione cronica che faciliterebbe una retrazione fibrotica dei setti fibrosi ad aggravare il quadro clinico.
  • Quanto appena detto non viene certo aiutato dallo stare seduti tutto il giorno (per chi svolge una mansione sedentaria) poichè in quelle ore il flusso vascolare e linfatico  delle aree più tipicamente coinvolte (spesso esterno coscia e glutei) peggiora ulteriormente.
  • Scarsa qualità della pelle. Una pelle poco elastica non causa la cellulite ma sicuramente ne peggiora l’aspetto.

Come si può migliorare la cellulite?

Considerato quanto appena detto, si può affermare che la cellulite sarebbe migliorabile (non “eliminabile”) se si riuscisse a rendere più efficiente:

  • il drenaggio dei liquidi interstiziale (e quindi il flusso linfatico),
  • la vascolarizzazione ed ossigenazione dei tessuti,
  • l’apporto nutrizionale (riducendo la percentuale di grasso corporeo)

Detto altrimenti, una combinazione tra:

  • stile di vita
    • alimentazione
      • ricca di proprietà antiifiammatorie ed antiossidanti (leggi semi oleosi, frutta e verdura in particolare).
      • povera di zuccheri semplici e grassi animali.
      • Regolare attività fisica, in particolare aerobica (corsa, bicicletta , nuoto) e di tonificazione/ipertrofia muscolare localizzata. Qualche consiglio in più in:“Come eliminare il grasso dalle cosce e tonificare gambe e glutei”.
  • Trattamenti locali eseguiti con regolarità che abbiamo la funzione di stimolare la circolazione vascolare e linfatica oltre che tonificare la pelle. Questi sono vari e spaziano da:
      • applicazioni di creme con i principi antiossidanti e stimolanti la formazione di collagene (tra gli altri la vitamina C, E ed anche la A). Oppure in grado di migliorare la circolazione cutanea.
      • Massaggi linfodrenanti,
      • Endermologie
      • Ultrasuoni
      • Carbossiterapia
      • Laser
      • Radio-frequenze mono e bipolari
      • Criolipolisi

Non ne esiste uno che sia indiscutibilmente superiore agli altri. Altrimenti non esisterebbero tante opzioni per lo stesso problema. La risposta è spesso soggettiva. Pertanto a volte può valere la pena provarli in alternanza e vedere quale su di sé apporta il risultato migliore. E continuare poi con quello.

  • La liposuzione invece non è finalizzata alla eliminazione della cellulite. Tuttavia può rappresentare un ausilio, come spiego sotto.

Velashape

Il Velashape è uno tra i macchinari più in voga al momento per il trattamento della cellulite.

Consiste in una triplice azione dovuta a:

  1. Raggi infrarossi
  2. Radio-frequenza bipolare
  3. Azione di vacuum cutaneo (aspirazione meccanica)

Il meccanismo d’azione si prefigge di apportare una energia termica, più superficialemente tramite i raggi infrarossi e più profondamente con la radio-frequenza.

Tale energia termica ha lo scopo di :

  • Aumentare il flusso sanguigno nel tessuto adiposo.
  • Questo ha come conseguenza un aumentata disponibilità di ossigeno che contribuisce poi ad incrementare il metabolismo del grasso.
  • Favorire una tonificazione dermica e stimolazione della formazione del collagene.

L’azione di aspirazione meccanica cutanea si prefigge di:

  • Permettere una migliore penetrazione dell’energia termica.
  • Provocare uno stiramento dei setti fibrosi.
  • Attuare una azione di linfodrenaggio locale.

Sono richiesti circa 4-6 trattamenti (o più a volte) eseguiti bisettimanalmente seguiti da una seduta mensile per il mantenimento.

Ogni seduta dura circa 30 minuti.

Liposuzione e cellulite 

La liposuzione invece è un intervento chirurgico che ha come scopo l’aspirazione di grasso tramite cannule di liposuzione.

La logica che sta dietro la liposuzione per correggere cellulite vuole che si riduca la quantità di tessuto adiposo. Abbiamo visto infatti come un aumentato deposito adiposo non può che peggiorare il quadro generale.

E’ necessario che siano chiari i seguenti due aspetti a riguardo:

  1. La liposuzione non elimina la cellulite. Può appunto migliorarla quando vi è una buona indicazione. Ma non toglierla.
  2. Bisogna fare molta attenzione qualora la qualità della pelle fosse scarsa. Una pelle poco elastica infatti non risponde bene alla lipoaspirazione. Diventando, nel caso, ancora più lassa. E quindi arrivando anche ad aumentare la visibilità della cellulite.

Conclusioni

  • Allo stato attuale delle conoscenze nessuno può ancora dire di poter eliminare la cellulite in modo definitivo, con o senza la liposuzione.
  • Si può solo ragionevolmente pensare di migliorarla, talvolta anche significativamente.
  • E’ necessaria però la perseveranza nel mettere in atto varie strategie o approcci, tra cui anche il velashape, come abbiamo visto.
  • La regola numero uno è però quella di cominciare da un corretto stile di vita fatto di alimentazione bilanciata e regolare attività fisica giornaliera. Tale da aumentare il flusso ematico e l’ossigenazione del tessuto adiposo nonché favorire il naturale drenaggio linfatico nelle aree coinvolte.

Se oltre alla cellulite, è il grasso che ti affligge:“Scopri l’intervento di Lipoaspirazione!”.

Se invece preferisci discutere con me la via più adatta a te, contattami, sarò disponibile a personalizzare il tuo percorso.

Condividi

Copia il Link

Copia