Milano | Parma | London    +39 3404508274   

interventi-corpo

I giovani e la Chirurgia Estetica: gli interventi più richiesti

Fino a 20-30 anni fa la chirurgia estetica era una prerogativa per lo più femminile, richiesta solo da persone con una discreta sicurezza economica e solitamente con una vita “in vista”.

Anno dopo anno si è iniziato ad allargare il bacino d’utenza ed è divenuta  sempre più interessante anche per gli uomini. Sino a essere oggi richiestissima anche dai più giovani, spesso anche dai minorenni.

Chiariamo subito che nessuna chirurgia può e deve essere eseguita sui minori, eccezion fatta per l’otoplastica. Al più si può concedere un trattamento di medicina estetica totalmente reversibile con l’ovvio consenso di entrambi genitori.

Detto ciò gli under 30 sono divenuti una fetta importante dei pazienti. Vorrei qui parlare di questo nuovo trend: i giovani e la chirurgia estetica.

Perchè la chirurgia estetica è sempre più richiesta dai giovani?

La risposta è semplicissima. Tutto è nato con l’importanza sempre crescente della propria immagine portata dall’uso dilagante dei social.

  • Siamo purtroppo una società dove apparire viene premiato più che essere. E per apparire, non basta più la bellezza semplice e fresca propostaci da Madre Natura. Si va sempre più verso una bellezza costruita, talvolta forzatamente innaturale, d’impatto.
    • La cosa forse peggiore è che questa esigenza è espressa sempre più da giovani che si avvicinano alla chirurgia estetica per guadagnare sicurezza. Non capendo che il cambiamento esteriore deve essere accompagnato da una crescita interiore di consapevolezza di sè.
    • La chirurgia fatta solo per vedersi “più belle di” o inseguendo i canoni di bellezza “del momento”, senza essersi focalizzati su cosa realmente non ci piace rischia di creare un circolo vizioso molto pericoloso alla fine. Cambieranno i canoni, cambieranno i nostri gusti, cambierà la società che ci circonda, ma non si potranno fare altrettanti cambiamenti sul proprio corpo.
  • Questa tendenza alla ricerca di “perfezione”, alquanto opinabile, trova sicuramente tra i propri maggiori responsabili l’abuso di programmi di fotoritocco e filtri, ormai  disponibili a tutti. Ad aumentare ancora di più il divario fra realtà e idea di “bellezza” che ci si è messi in mente. E’ ormai cosa rarissima vedere foto “non ritoccate” sui social. Oltretutto spesso lo sono in modo veramente irreale e grottesco, a distorcere i lineamenti e appianare qualsiasi tratto distintivo. Il problema sostanziale nasce quando le eventuali richieste del paziente tendono a riferirsi a quelle immagini elaborate, non a quello che si vede allo specchio.
    • Inevitabilmente cio’ si traduce in modelli assolutamente irreali e irraggiungibili, qualsiasi mezzo sia utilizzato.
    • Non così di rado mi ritrovo davanti persone che vogliono apparire come in foto. La foto è la loro, ma talmente modificata da non poter essere arrivabile nemmeno con la chirurgia. Inutile dire che in tali casi evito di cimentarmi.

Fortunatamente  c’è da dire che ancora la maggioranza richiede di intervenire apportando modifiche “realistiche”, per reali esigenze.

A che età i giovani iniziano a pensare alla chirurgia estetica?

Come detto precedentemente, fino ai 18 anni non si può procedere a una chirurgia, semplicemente perchè il corpo non è ancora sviluppato al 100%. Si rischierebbe di correggere un difetto ancora in divenire o peggio cambiare una parte ancora in evoluzione con un risultato imprevedibile.

Per gli under 18/20 anni è consigliabile l’uso della sola medicina estetica: poco invasiva, modulabile e reversibile nel caso non dovesse piacere.

Oltre i 18 anni si può intervenire chirurgicamente ma, come sempre, bisogna farlo con moderazione nel cambiamento che si pianifica. Chirurgie “estreme” fatte su corpi giovani (e non) possono rovinare la parte irrimediabilmente. Più in generale, aggiungo che la chirurgia estetica portata ai suoi estremi non collima con l’idea che ho di questa professione.

Quali interventi sono i più richiesti?

Abbiamo visto che i giovani puntano ad interventi di chirurgia estetica spesso per inseguire canoni di bellezza abbastanza stereotipati. A questa età la netta prevalenza cade su tre categorie di intervento.

  • La Rinoplastica. Ovvero la modifica estetica del naso.
    • La forma una volta definita, non potrà cambiare e quindi se non la si accetta l’unica soluzione rimane modificarla.
    • Ciò che rende la chirurgia non sempre la scelta migliore è il risultato che si vuole ottenere. E’ importante per il chirurgo evitare di operare quando si capisce che dall’altra parte non si sta volendo o chiedendo il naso migliore per i propri lineamenti, ma il naso di qualcun altro/a.
    • Ricordiamo poi che il naso è una delle parti del corpo più complesse da operare. E sempre più difficilmente rioperabile successivamente. Perciò la regola aurea è non andare per tentativi.
    • Per conoscere qualche dettaglio in più: “Scopri la Rinoplastica”.
  • La Mastoplastica Additiva rappresenta  l’aumento del seno con l’uso di protesi.
    • Se una donna ha mammelle piccole, nulla potrà aiutarla ad aumentarle se non la chirurgia.
    • La cosa invece opinabile sono le dimensioni del nuovo décolleté. Spesso le richieste sono esagerate.
      1. Un seno rifatto molto grande, diviene molto pesante. Al pari di un seno naturalmente grande.
      2. Ciò comporta maggiore stress alla pelle e alla schiena che lo devono sostenere.
    • Per entrare nei segreti di questo intervento: “Scopri la Mastoplastica Additiva”.
  • La liposuzione è l’ aspirazione di grasso da aree definite.
    • Questa chirurgia dovrebbe essere per ogni individuo “l’ultima spiaggia”.
      • La scelta finale di un percorso migliorativo sia a livello estetico, dopo dieta e attività fisica, sia a livello mentale, verso una corretta forma mentis proiettata al benessere e non all’apparire.
    • Ne segue che un giovane ha o dovrebbe avere tante alternative per ottimizzare il suo corpo. La chirurgia però è spesso vista come una semplice scorciatoia per una figura più asciutta o definita.
      • E’ importante sapere che togliere grasso:
        • non è definitivo, se non lo si fa con l’idea di mantenere il risultato.
        • non definisce muscoli che non sono mai stati allenati. L’ipertrofia e visibilità del muscolo sono ottenibili solo con l’allenamento continuo con carichi progressivi.
    • Per capirci di più ti consiglio: “Scopri la Liposuzione”.

Conclusioni

Ci sono situazioni in cui anche per i giovani la chirurgia estetica è una sicura soluzione. Ma a fronte di problemi reali. Non come uno sfizio.

Per farti meglio capire come una scelta azzardata possa portare con se una sequela di problemi, ti invito a leggere: “Chirurgia Plastica Estrema: i rischi per la salute”.

Se invece quello che ti interessa è un buon consiglio, contattami, vedremo insieme il percorso migliore verso la tua idea di bellezza.

Condividi

Copia il Link

Copia