Milano | Parma | London    +39 3404508274   

Interventi di Chirurgia Estetica, periodo migliore per farli?

Ricevo richieste di sottoporsi a un intervento 12 mesi all’anno. C’è chi lo vorrebbe fare in inverno e chi nei mesi caldi.

Non esistono mesi migliori o peggiori per operarsi. Esistono semmai pazienti disposti a seguire diligentemente qualche regola in più per una buona guarigione e altri, invece, un poco meno.

Pertanto è anche il paziente a rendere una chirurgia fattibile o meno in un dato periodo. Vediamo i vari interventi di chirurgia estetica e le loro peculiarità a seconda della stagione.

Chirurgia estetica e stagioni

Gli interventi di chirurgia estetica e le false informazioni sono un binomio che pare funzionare bene. Ancor più oggi, con l’avvento di internet e dei social. Bacini immensi di informazioni, ma senza alcun filtro. Ecco perchè concetti e credenze ormai superate riescono ancora a insinuarsi nella mente di molti.

Un momento di accesa discussione è il periodo migliore in cui sottoporsi ad una chirurgia. Tanto che, a tutt’oggi, è ancora spesso argomento di conversazione con i miei pazienti

Le discriminanti da considerare per dare una risposta sono due.

  1. Quanto tempo ha il paziente da dedicare al post operatorio. Inteso come il periodo necessario per tornare a una quotidianità senza particolari limitazioni.
    • Non è infatti solo importante il periodo dell’anno. Ma anche quali siano le impellenze di quel momento.
    • Una corretta guarigione prevede sempre qualche sacrificio che può essere più o meno influenzato dal clima.
      • Solitamente si pensa che l’inverno sia migliore, mentre l’estate da scartare. Le cose però non stanno esattamente così. Infatti nel periodo freddo si hanno molti impegni e il periodo dedicato alla ripresa delle normali attività risulta talvolta stringato.
      • Le vacanze estive invece potrebbero rappresentare  sicuramente un periodo di calma e quindi più adatto a un recupero post-chirurgico. Per chi non avesse intenzione di fare viaggi o altro, si intende.
  2. Quale intervento si vorrebbe fare. Le chirurgie portano tutte inevitabilmente almeno ad alcune conseguenze: ecchimosi, gonfiori, cicatrici, limitazione nel movimento.
    • Ogni chirurgia, però, in diversa entità. Ecco quindi che ci sono tempistiche diverse per la guarigione. Possiamo dividere le chirurgie in due macro gruppi con post operatorio similare per tempo e attenzioni.
      • Gruppo più “veloce”: facelift, otoplastica, rinoplastica, liposuzione e blefaroplastica.
      • Gruppo “lento”: addominoplastica, lift corporali vari e mastoplastiche.

Se ti interessa smascherare qualche falsa informazione ti consiglio:“Chirurgia estetica: i miti e le leggende da sfatare “.

Tempi per una corretta guarigione

I tempi di guarigione sono comunque abbastanza soggettivi. Il corpo umano è una macchina eccezionale, ma mai prevedibile completamente. Detto ciò, le chirurgie accorpate nei due gruppi presentano caratteristiche similari.

Vediamo meglio come si caratterizza il loro post operatorio.

Gruppo dal recupero più “veloce”: facelift, otoplastica, rinoplastica, liposuzione e blefaroplastica.

Queste chirurgie prevedono un tempo medio di ripresa attorno al mese. Ciò non significa che il paziente dovrà stare a casa tutto questo periodo. E nemmeno che la guarigione sarà completata in toto dopo un mese. Piuttosto che dopo questo lasso di tempo tutti i maggiori segni visibili saranno svaniti e la parte interessata non rappresenterà una limitazione nei movimenti.

Nello specifico:

    • Ecchimosi o lividi, saranno riassorbiti.
    • L’edema, o gonfiore, sarà svanito in una parte più che accettabile. L’area potrebbe presentare ancora durezza al tatto e il risultato non sarà ancora al 100%. Tuttavia sarà già abbastanza evidente, avrà solo bisogno di assestarsi
    • Cicatrici, ovvero i segni lasciati da ogni chirurgia.
      • Ciò che richiede un pò di attesa è il loro completo assestamento, ovvero il passaggio da rosse-rosee a bianche. Da delicate e infiammate a stabilizzate. E ciò accade in 6/12 mesi a seconda della regione corporea. Sino ad allora vanno semplicemente protette soprattutto dalla luce diretta del sole. Il che non vuole dire non potersi operare d’estate.
      • La loro lunghezza contenuta e, soprattutto, posizione rende la ripresa di attività fisiche, anche sportive, più rapida.

Normalmente un mese di riposo è più che sufficiente in questo tipo di pazienti.

Gruppo più “lento”: addominoplastica, lift corporali vari e mastoplastiche.

Nel caso ci si voglia sottoporre a una di queste chirurgie, le limitazioni sono un poco più importanti. Sia a livello di tempo che di attenzioni necessarie.

    • Per quel che concerne lividi, gonfiori vale quanto appena detto.
    • Il motivo principale per cui è necessario essere più cauti con questi interventi sono le cicatrici, spesso abbastanza estese. Poste in zone corporee molto sollecitate anche dai comuni movimenti. Senza scomodare lo sport. E’ fondamentale non mettere sotto stress delle cicatrici così recenti poichè in questa fase potrebbero allargarsi più facilmente. Il non potersi muovere liberamente durante una vacanza rappresenta sicuramente un impedimento non irrilevante per chi volesse godersi una vacanza appieno.
    • Secondariamente, sono queste chirurgie spesso con cicatrici piuttosto lunghe. La possibilità di avere ritardi di guarigione in qualche punto, qua e là,  è quindi ben maggiore. Se ciò si verificasse (ed è bene metterlo in preventivo nel pianificare una vacanza), vorrebbe dire attendere qualche settimana in più prima di potersi immergere in mare o piscina.

Ecco allora il consiglio, derivante dai due ultimi punti discussi,  di programmare le chirurgie almeno 6-8 settimane prima di una vacanza.

Qual’è quindi il periodo migliore per sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica? Quando ci si può prendere il giusto tempo per guarire.

Se ti interessa conoscere le mie proposte per migliorare: “Scopri tutte le mie chirurgie”.

Se volessi invece parlare con me direttamente per orientarti al meglio, contattami, vedremo insieme come procedere.

Condividi

Copia il Link

Copia